La ricetta dei Gialletti…senza Banderas
gialletti

La ricetta dei Gialletti…senza Banderas

Paese che vai, tradizione che trovi. La ricetta dei Gialletti, i biscotti infornati durante il blog tour all’Hotel San Salvador di Igea Marina. Il nome deriva dal caratteristico colore giallo-dorato che questi biscotti assumono dopo la cottura e grazie alla farina di granoturco presente nell’impasto e può essere tradotto letteralmente con “gialletti”.

Durante il blogtour abbiamo visto posti della Romagna meno convenzionali, abbiamo assaggiato vecchi sapori e ci siamo sporcati le mani affondandole nelle tradizioni culinarie. Nella cucina dell’Hotel, grazie a Stefano, ci siamo sporcati le mani impastando ed infornando ottimi biscotti per un momento dolce post-cena.

Nati a Venezia intorno al ‘700, questi biscotti si sono poi diffusi nelle zone circostanti e in particolar modo nelle provincie di Padova e Treviso (oltre a quella di nascita) dove vengono preparati con ricette leggermente diverse ma che hanno in comune l’utilizzo della farina di mais (formenton in dialetto), uvetta e scorza di limone. Solitamente vengono accompagnati con vino passito o altri vini dolci.

Di questi biscotti ne parlano autori illustri; sembra che il primo sia Carlo Goldoni che nel 1751 nella sua opera teatrale “La Buona Moglie”  li cita nella scena decima in uno scambio di battute fra la marchesa Beatrice, moglie di Ottavio marchese di Ripaverde, Brighella, servitore del marchese, e il marchese stesso. I tre si stanno accordando sulla spesa e alla richiesta della Marchesa di un po’ “di uva fresca di Bologna“, Brighella risponde “Se ghe piase la uva, per spender manco, ghe porterò un per de zaletti col zebibo“.

Ormai i Gialletti non hanno più confini regionali e spopolano in tutto il nord. Ora vi mostro la ricetta romagnola e l’ottimo risultato insieme alle mie compagne di avventura Sara e Stefania.

I GIALLETTI
Ingredienti
450 gr di farina di mais
200 gr di farina bianca 0
150 gr di burro
200 gr di zucchero
un pizzico di vaniglia, una presa di sale, scorza di limone grattugiata
1 bustina di lievito per dolci
100 gr di pinoli
100 gr di uvetta
2 uova intere

Preparazione
Mischiate le due farine ed impastate per 5 minuti aggiungendo i restanti ingredienti: burro, zucchero, vaniglia, sale, scorza di limone, lievito per dolci. Dopo aver ottenuto un impasto omogeneo, unire 100 gr di pinoli e 100 gr di uvetta (tenuta a bagno per 1h).
Impastare ancora un paio di minuti e formare palline poco più grandi di una noce, da schiacciare leggermente mantenendo un’altezza di circa 1,5 cm. Stendere su una placca imburrata oppure sulla carta da forno ed infornare a 180° per circa 30 minuti.

ricetta-gialletti

farina-gialla

ricetta

IMG_0517

 

biscotti

biscotti

Imprenditrice di me stessa. Giornalista, donna...

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart