Out of office: leggere in vacanza per non annoiarsi

Out of office: leggere in vacanza per non annoiarsi

Ammettiamo che la nostra casella di posta elettronica ormai è un ridondante di “out of office”, ma ci sono anche quelli (mi ci metto pure io) che non sanno nemmeno impostarlo (e metterlo in pratica).

È vero, inizialmente, come avevo annunciato nel box domande delle mie stories, volevo consigli di lettura per farmi il mega post: “quale libro leggere in vacanza?”. Voglio fare di meglio, consigliarvi cosa far fare al vostro cervello per non annoiarsi in vacanza, perché lo sappiamo che alla fine accade, perché non siamo più abituati a rallentare i ritmi, soprattutto mentali. Quindi vi aiuto a mettere in modalità freeze il vostro cervello.

Out of office: leggere in vacanza per non annoiarsi

Se non siamo consapevoli che staccare la spina dei neuroni è salutare per riprendere a lavorare sereni, voglio trovare un modo per rendervelo possibile. Il cellulare già immagino che sarà comunque con voi: non lanciatelo dal dirupo in montagna per sentirne l’eco o al mare per vedere quanto ci mette a toccare il fondo. No, ho una bella soluzione: passare in edicola o in libreria prima di partire.

Facciamo un passo in più rispetto alla solita vecchia e iconica Settimana enigmistica? spostiamoci su qualcosa di simile ma che ci ricorda, però, i cari amati libri delle vacanze che ci portavamo in vacanza come fossero la nostra coperta di Linus: il Quaderno delle vacanze per Adulti,Vol. 2
Su Instagram è già moda e lo stiamo vedendo nelle stories o feed di molti, che tra giochi di logica, indovinelli e giochi illustrati si fa un mega ripassone su tante tematiche e si possono organizzare dei veri e propri giochi col vicino d’ombrellone.

Out of office: leggere in vacanza per non annoiarsi

La noia è una brutta compagna se non la sai gestire e non la trasformi in un’occasione di pausa vera col mondo. Annoiarsi è un’arte che va coltivata, esistono persino manuali per imparare a farlo e per farlo in modo produttivo.
Anche se, il tempo per come lo conoscevamo, è finito. Le app hanno catturato ogni istante della nostra attenzione, i lockdown e il lavoro da casa hanno dato il colpo di grazia. Ogni tempo morto della nostra giornata è occupato a fissare uno schermo, in un refresh infinito e insoddisfacente. La noia, risorsa importante e sovversiva che tutti, da Satana a Mark Zuckerberg, mirano a conquistare, è sparita, oscurata dai feticci della produttività e dell’eterna connessione. Come annoiarsi meglio è un invito a riprendere il controllo della propria mente e del proprio tempo. 

La noia dei più piccoli

Non solo gli adulti si annoiano, anche i più piccoli vanno gestiti nella nostra fase out of office.
In vostro soccorso arriva il libro Uffa, che barba!, un nuovo manuale illustrato pieno di attività per divertirsi nel tempo libero senza ricorrere a videogiochi, televisione e senza spendere soldi. Un manuale che punta sulla fantasia e la voglia di comunicare, per bambini dagli 8 anni.

Per gli adolescenti arriva Ca*chio Mi Annoio, 100 giochi tra Sudoku, parole crociate 100% per adolescenti, labirinti giganti e mandala antistress da colorare. 

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.