Cara S. Lucia, sono stata brava e ho la penna che scrive benissimo!

Cara S. Lucia, sono stata brava e ho la penna che scrive benissimo!

Tra pochissimo è S. Lucia, qui al nord Italia è un vero primo assaggio dell’atmosfera natalizia. Immagino tutti i bambini che non stanno più nelle pelle, nell’attesa di ricevere tutti i regali desiderati. Tutte le letterine scritte e la smania che arrivi in fretta il 12 dicembre per dormire presto e svegliarsi l’indomani con ogni desiderio avverato. Sono certa che anche le bambine cresciute come noi avranno compilato la propria wishlist. Chissà se S. Lucia ci ascolterà… #speriamodisì

Quando ero piccola questo periodo era il mio preferito dell’inverno. Iniziavo a scrivere la letterina già in ottobre, non volevo che S. Lucia non arrivasse preparata e soprattutto dove caricare l’asinello con i regali giusti. Mio padre iniziava a suonare il campanello qualche settimana prima, lasciandomi davanti alla porta i cioccolatini. E la notte del 12 dicembre lasciavo latte, biscotti davanti alla porta (i miei genitori si sono fatti certe mangiate). Non riesco a descrivervi l’eccitazione e la paura di vedere S.Lucia. Sono quella che crede alle favole anche a 32 anni, che delusione aver scoperto la verità….ma i regali ancora oggi non mancano, manca solo quel pizzico di ingenuità di ogni bambino.
La mia letterina di quest’anno era bella ricca, non ho perso l’abitudine…e voi cosa avete chiesto, ma soprattutto siete state brave?!

santalucia

              1 WOOLRICH Parka – 2 HYPE occhiali da sole pink – 3 LENOVO Tablet Yoga 2 pro – 4 MAC Rossetto Russian red

Between two days is St. Lucia , here in northern Italy is a real first taste of the Christmas atmosphere . I imagine all the children who are no longer in the skin , waiting to get all the gifts you want. All letters written and the desire to arrive quickly December 12 to sleep early and wake up the next day with every wish come true . I am sure that girls grew as we have compiled their wishlist. Who knows if we will listen to St. Lucia…#IhopeYes

When I was little this time was my favorite winter. I began to write a letter already in October, I did not want that St. Lucia does not come prepared and especially where the donkey loaded with gifts just. My father began to ring the bell a few weeks before , leaving me at the door the chocolates . And the night of 12 December was leaving milk , cookies at the front door (my parents have always eaten ) . I can not describe the excitement and fear of seeing Santa Lucia . I’m the one who believes in fairy tales also 32 years old, what a disappointment he discovered the truth …. but gifts still there, just missing that bit of ingenuity of every child . My letter of this year was pretty rich , I have not lost the habit … and what you asked for you? 

 

Imprenditrice di me stessa. Giornalista, donna...

Comment

  • Di Santa Lucia che porta i regali non sapevo niente! A mio padre (siciliano) li portavano i morti il 2 novembre (ovviamente i cari scomparsi, non gli zombie! …ed il giorno dopo se li portavano via, per riavere gli stessi giocattoli l’anno successivo). A mia madre (emiliana) la befana il 6 gennaio (gli lasciava la solita bambola per una settimana e poi spariva per un anno intero anche lei). A me (lombarda) Gesù Bambino il giorno di Natale (che non si portava via niente per fortuna!). Quindi a Natale niente doni per te? Di S. Lucia so solo che è la protettrice della vista, degli occhi e dei ciechi…

    Rispondi
    • A Mantova domani è come se fosse Natale. Conto alla rovescia attivato

      Rispondi
      • Ma dai! Anche se siamo della stessa regione tra Mantova e Varese allora c’è un abisso di differenza!

        Rispondi
  • A Torino non c’è l’usanza di festeggiare S. Lucia, noi aspettiamo Gesù Bambino e Babbo Natale, io ho chiesto l’ennesima borsa, sono una droga per me

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart